Lorem ipsum

domenica 3 aprile 2016

Network Marketing: Dimentica tutto quello che finora ti hanno insegnato ed "Ascolta"


Prima di iniziare sia una piccola attività, che una semplice attività di vendita o network marketing, bisogna prima capire la necessità del mercato di riferimento e quindi cercare di fornire una soluzione adeguata.

Questi 6 passaggi che ti sto per rivelare sono il segreto strategico per riuscire ad iniziare con il piede giusto, e ricordati che NESSUNO di coloro che ti proporranno un'”opportunità incredibile” o un “business unico e profittevole” MAI ti parleranno di questi 7 “segreti” che ti porteranno ad set up di successo".

La maggior parte delle persone che parlano della grandezza dei loro prodotti o servizi.
O della loro “unicità”
Invece si dovrebbe educare regolarmente a costruire un rapporto di fiducia e credibilità con il suo target di mercato.


Specifico che nel Network Marketing, il tuo target di mercato non è la tua downline, ma i tuoi clienti, che come vedremo più avanti, potrai trasformare in “incaricati” ma solo dopo un percorso strategico che ti porterà molto più profitto.

TU sei il delegato dell'Azienda che DEVE distribuire il prodotto e non "creare esclusivamente una RETE": prima si crea il cliente soddisfatto e successivamente quel cliente potrà "veicolare" a sua volta l'esperienza positiva...senza esperienza (prodotto) la creazione di una rete vale ben poco!!
 


RICORDA: Nessuno ti insegna mai a creare un percorso strategico nella vendita e nel network marketing per una sola ragione, ovvero VOGLIONO VENDERE ANCHE A TE E NON GLI INTERESSA INSEGNARTI MA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE ARRUOLARTI!.

"Agire strategicamente" è la mentalità da sviluppare per veicolare tuoi prodotti e servizi.
Avere un piano strategico (che impareremo passo-passo) è fondamentale per l'impresa e per il business-man (come te).

Gli utili e la crescita sono direttamente proporzionali ad una strategia efficace ed andremo ad impararla assieme!..

LE 6 CHIAVI STRATEGICHE CHE NESSUNO TI DIRA' MAI


1. Chi
Chi è il tuo target di mercato?
Chi è il tuo cliente ideale?
Qual è la ricerca da fare per scoprire di più sul tuo mercato di riferimento?

2. CosaCosa fa il tuo cliente ideale vuole?
Che cosa fa il tuo prodotto e servizi fanno per lil tuo target?
Quali sono i problemi del tuo cliente che il tuo prodotto può “curare”?
Quali soluzioni il tuo cliente richiede?
Qual è il tuo “punto di unicità”, in cosa puoi dire di “essere unico”?
Quali sono le tendenze del settore?
In che modo puoi far reagire il tuo cliente?


3. DoveDove è il tuo cliente ideale?
Che “posti” o che “luoghi” frequenta?
Dove ti puoi posizionare per essere a portata di mano? Dove recepiscono i tuoi messaggi?
Che tipo di messaggi vuoi emettere?Vuoi passare attraverso conversazioni personali, tenere seminari o scrivere un blog, newsletter o un articolo? 
4. QuandoQuando i tuoi clienti sono più propensi ad acquistare? 

5. Perché Perché vuoi fare business “onestamente”?
Perché i clienti si dovrebbero rivolgere a te?
Perché non dovrebbero andare dalla concorrenza e scegliere invece i tuoi prodotti?Cosa intendi fare perchè non avvenga il contrario? 
6. ComeCome funziona il tuo iter di acquisto? Come pensi di raggiungere i potenziali clienti in modo più agevolato o comodo?
Come pensi di fornire informazioni ai tuoi clienti per fargli prendere una decisione d'acquisto in modo semplice?


IL GRANDISSIMO PROBLEMA DELLA MENTALITA'Nella vendita e nel Network Marketing ho notato che il più grande problema che si affronta quando ci si inizia ad approcciare con il business, è la mentalità delle persone: quanti di noi hanno avuto a che fare con persone che appena iniziamo a parlare di qualcosa di leggermente “innovativo” o differente dalle loro abitudini, iniziano a gonfiarsi il petto e pronunciano sempre lo stesso copione Io è 20 anni che faccio questo lavoro e se negli anni '90 funzionava, funziona anche adesso!”.


E' un grandissimo problema questo, che preclude e sbarra la strada almeno alla metà delle persone che intendono iniziare un business con il piede giusto.


Innanzitutto c'è un dato di fatto: qualsiasi settore, qualsiasi professione, qualsiasi cosa, nell'arco di questi ultimi 20 anni ha subito dei cambiamenti incredibili: sono nate nuove parole, nuovi termini, nuove abitudini, la percezione del tempo è cambiata radicalmente: è tutto più rapido, immediato...si comunica in tantissimi modi differenti, nell'ambito della vendita, è cambiato il cliente, è cambiato il modo in cui il cliente si informa, ha molti più strumenti...

...è cambiato tutto!


Ed allora se un “pseudo-gran-venditore” mi viene a dire “Non mi interessa modificare la mia strategia perchè se funzionava prima, funziona anche adesso” onestamente mi viene da ridere: perchè effettivamente non metto in dubbio che tu possa avere dei risultati, ma quello di cui sono sicuro è la scarsa QUALITA' dei tuoi risultati: potresti ottenere molto di più con molto meno sforzo, e poi ci sono risultati e risultati), ed soprattutto il modo in cui li si ottiene.
Io sono convinto, e lo dico sempre che ogni professione deve avere una buona dose di preparazione ed una buona dose di passione, se c'è passione, allora anche l'innovazione avrà la sua parte importantissima!!

E per avere successo bisogna INNOVARE!!.




Se non hai preparazione, finirai per non avere dei buoni risultati, non avrai i ritorni che ti aspetti...e finirai per romperti le scatole...ne a meno la tua passione!

Nella vendita il “fattore mentalità” è uno scoglio incredibilmente duro e difficile da scalfire...ecco che nascono tutti quei corsi che promettono di “Farti acquisire clienti mentre dormi”, “Farti lievitare la downline in tre giorni” oppure tutti quei video, che altro non sono che business creati dove c'è una lacuna...e la lacuna c'è: le Aziende non hanno alcun interesse ad innovare e creare dei VENDITORI, ma a loro sta a cuore avere dei clienti...ed i venditori che si arrangino!


Quando parlo con i miei clienti venditori, e chiedo loro in base a cosa scelgono un'Azienda seria, loro ripetono come pappagalli sempre gli stessi punti (tre):

  1. Buon Prodotto
  2. Piano compensi vantaggioso
  3. Presente da un TOT sul mercato

Forse il "Buon prodotto" è l'unica parte che terrei in questa lista, perchè innanzitutto un'Azienda che non punta sulla sua “forza vendita” significa che ha solo interesse a vendere il suo prodotto attuando una precisa strategia che porta ad acquisire clienti invece che venditori...il problema è che i venditori non ne sono consapevoli perchè sono attirati dalla storiella del piano compensi!

Allora se dovessi stabilire delle priorità per un'Azienda seria, io senza dubbio metterei:
1) Buon prodotto in una nicchia non satura2) Formazione costante / Addestramento degli incaricati con tecniche di affiancamento3) Opportunità di pianificazione / Crescita ed espansione della rete di vendita4) Supporto per la vendita online / Area Backoffice trasparente5) Piano compensi adeguato6) Nessuna richiesta di acquisti preventivi di kit ed investimenti per iniziare, autoconsumo, ecc


Ok, sfatato questo mito che “solo il piano compensi è importante” io penso che per iniziare in modo ottimale a fare del business con la vendita ed il network marketing, sia essenziale capire perchè oltre la metà dei networkers, si presentano da PERDENTI...si, hai capito bene, oltre la metà di coloro che iniziano ad affacciarsi ad un business di questo tipo, falliscono miseramente facendo il botto o continuando a cambiare finchè non capiscono che (forse) la cosa non fa per loro o che ci sono delle palesi lacune in quello che fanno.





INIZIAMO A DARCI DA FARE


Ti confesso che sono iscritto a tutte le liste e tutti i funnel possibili ed immaginabili riguardanti la vendita ed il network marketing.

Ti chiederai: “Ed a cosa serve?”

La risposta è che in questo modo sono riuscito a crearmi un quadro molto dettagliato su cosa si può trovare facilmente ed a cosa punta la maggior parte di coloro che vogliono fare formazione in questo settore, ma la cosa più importante è che in questo modo mi sono fatto un'idea chiarissima di quali siano le lacune del sistema.


C'è poco da fare: se presti attenzione agli annunci sui social, continui a trovare titoli accattivanti che ti vogliono “Insegnare a triplicare la downline” oppure “Imparare a duplicare, vera essenza del network marketing”...tutto vero...tutto falso...perchè secondo me è necessario un approccio molto più realistico, ovvero, ammesso che il 90% delle Aziende di Network Marketing non danno la corretta formazione alle persone che approdano ad esse, è necessario lavorare sulle “promesse mancate” e sulle “aspettative e bisogni” di chi si avvicina a questo mondo e poi rischia di trovarsi spaesato perchè non ha gli strumenti...paradossale: ha tutti i prodotti in cantina ma non ha gli strumenti per venderli....


Ti sei accorto che oltre il 70% delle persone che si avvicinano al network marketing, segue la “promessa” di poter fare un business da casa?
Oppure lavorare secondo le proprie passioni?

Bene, allora, se questi sono i presupposti, io non dico “è impossibile” ma sostengo che nessuna azienda una volta “catturato nella rete” l'ennesimo contatto si cura di fornigli tutti gli strumenti affinchè questa persona riesca veramente a fare ciò che la ha portata a rispondere alla proposta.

Ritengo che il più gran problema del network marketing attuale è che le Aziende (e chi lavora per esse) sono le prime a non mantenere le promesse, ed avvicinano persone che non hanno competenza, promettendo un business allettante, che non può venir messo in opera perchè mancano gli strumenti per realizzarlo.

Basta pensare alla “frase delle frasi” ovvero “Inizia a guadagnare facendo quello che hai sempre fatto

...ma hai mai analizzato questa frase?
Cosa significa “Fai quello che hai sempre fatto?”..Come puoi pretendere di guadagnare?

Ma andiamo oltre...la lista nomi...tutti per comodità e per non perdere tempo in discorsi che andrebbero sul tecnico ti esortano a contattare amici, parenti, amici degli amici e parenti dei parenti...ma siamo sicuri? 

In pratica loro ti danno in mano un prodotto, che potrebbe andare bene per chiunque tu conosca, senza esclusione di genere, bisogno, sesso, età...sono delle balle Aziendali che vivono da troppi anni e nessuno le mette in discussione, salvo fallire miseramente.

Iniziamo allora a fare chiarezza:
  Punto Primo: Non tutti i clienti sono uguali e soprattutto non puoi proporre il tuo prodotto a cani & porci sparando sul mucchio: ottieni più risultati cercando di profilare il tuo target, cercando innanzitutto di capire come è strutturato.


Nel prossimo articolo ti spiegheremo meglio come fare per yracciare il "profilo del tuo potenziale contatto" in modo da ottenere una strategia infallibile!!
Ecco, questa guida è giunta al termine ma è solo l'assaggio del PLAYBOOK Strategico che sto terminando.
Sarà un libro esclusivamente mirato alla strategia ed agli "How-To" e sarà accompagnato da aggiornamenti per 12 mesi via mail.

Se non vuoi perderti l'occasione di ricevere UNA delle 50 copie OMAGGIO del libro cartaceo, iscriviti qui sotto.
Posta un commento

Libri consigliati

Social Network Marketing 3.0

Su Amazon

Top Seller: Venditore TOP

Su Amazon

I MIsteri della Comunicazione

Bestseller Su Amazon



Andrea Tamburelli ospite di Tempo Super

Hanghout sulla gestione del tempo(Con Davide Rampoldi Coach)

Like-MLM Strategies

Software per la gestione del Network Marketing & mercato multilivello


Siamo LEADER del mercato e primi su Google, i più richiesti ed i più imitati!!!
Diffida da imitazioni e CONTATTACI SUBITO!