Lorem ipsum

domenica 27 settembre 2015

Chi è diventato ricco grazie a Robertino Kiyosaky (a parte lui)?

Sottotitolo: come Robertino "pollo alle mandorle" ha insegnato al mondo intero la differenza tra un fallimento ed un'operazione macina soldi senza pietà

Premetto che chi mi conosce sa bene come la penso, questa è un'analisi ironica con dei dati di fatto, ergo se sei debole di cuore o suscettibile chiudi subito la pagina e vatti a fare un bel giro.

Volevo scrivere un post in questi giorni ma non ne ho avuto nè tempo nè voglia...ho preferito tacere durante lo scoperchiamento del "vaso di Pandora degli opinionisti dell'ultimo sencondo" ed attendere il momento che reputavo più giusto (adesso che non ho un cazzo da fare) per dire la mia.

Innanzitutto c'è una grande realtà: si può essere vincenti o falliti, ma anche falliti vincenti, e se appartieni alla terza categoria hai qualcosa di geniale...è come dire "quello è un autodidatta che sta facendo il docente ad Harvard...è geniale, lo sarebbe e nessuno potrebbe dire il contrario".

Allora, ne ho lette di tutti i colori riguardo l'ultima vicenda di Robert "muso giallo americanizzato" ma la unica realtà è che è fallito in modo geniale, anzi non è nemmeno fallito, o meglio è fallito con una precisa strategia (da ricco) e perché questo fallimento non ha nulla a che vedere con il denaro, o forse, come tutte le dicotomie, ha talmente a che vedere con il denaro, che non si tratta di "educazione finanziaria" ma di vomitevole strategia adottata da un genio macina soldi, che ha destato allo stesso tempo esclamazioni tipo "hai sentito che il Roberto è fallito?" oppure "Ma vuoi che uno come Robert piscio controvento sia in bancarotta?"...tutte coglionate...lui non è un insegnante: fa e continua a fare il suo interesse ed ora te lo spiego...d'altraparte questa non è la fiaba del povero ragazzo cresciuto a pane e ideologie filorientali americanizzate, agitate nella scodella con nozioni di economia e financial intelligence adatte a tutti per divenire ricchi da far schifo senza fare fatica: essere ricco a quel punto significa andare letteralmente oltre...leggi e te lo spiego.

Prima di arrivare ai veri fatti, mi piacerebbe esprimere due importanti considerazioni, tuttavia mi continua a pervadere una domanda che mi trivella l'orecchio sinistro e mi piacerebbe #veramente che qualcuno rispondesse (onestamente).
Premetto che posseggo ed ho divorato tutti i libri di Robertuccio, sono scritti bene, talmente bene che sembrano fatti apposta per arrivare all'utlima pagina, chiudere la copertina di quarta e dire "ed ora che cazzo devo fare per diventare miliardario?"

Bene, scrive benissimo, addirittura ha scritto un libro sul business del 21esimo secolo, con il piccolo dettaglio che quel business non è il Network Marketing ma è "IL" Network Marketing di Amway (si, pèrchè è stata proprio Amway a finanziare, richiedere, veicolare-e-ferimiamoci-qui questo gran bel prodotto), e molti non lo sanno...pensano si parli in generale...ma tutti gli esperti (veri) con cui ho avuto il piacere di confrontar,mi, confermano il fatto che è stata una gran mossa!!

Benissimo, scrive benissimo, riempie scaffali, riempie blog, riempie pagine di Amazon, Kindle Store, persino Kobo...ed incassa...tanto, ergo, a parte lui medesimo, quanti grazie a lui sono diventati ricchi?
Ma soprattutto, se quello che "insegna" valesse la reale "crescita finanziaria" di chi acquista, il tutto varrebbe 14.90 euri? O meglio...lui sarebbe talmente coglione da condividerlo persino con Mario "er grattachecca"?
Penso di no...non ho mai sentito parlare di "filantropia"...ma sempre di business..

ADESSO TI VOGLIO RACCONTARE UNA STORIA VERA...ALLACCIATI LE CINTURE E LEGGI ATTENTAMENTE, PERCHE' QUI SI CHE SI PARLA DI "TESTE DA MILIONI DI DOLLARI"

PRELUDIO:Quando progetti il tuo business devi sempre pensare alla giusta strategia di uscita, e questa strategia può prevedere il fallimento, può prevedere un comportamento da "figlio di....", può prevedere che ti fai una rata di nemici che nemmeno Kenshiro ti verrebbe in aiuto...ti lascerebbe gongolare nel tuo brodo...ma tu SEI ricco!!! Non è quello l'importante??
P.s. quando si fallisce si lascia "a piedi" molta gente che ha creduto ed investito, ergo, ti salvi il culo ma.....pensiamoci bene...

"Andrea, ma perchè minchia stai dicendo ciò??"...aspetta...

Molti anni fa Robertino "er saggio terzo dan" era socio della Learning Annex, che era uno dei suoi primi partner con cui aveva fondato la Rich Global LLC.

La collaborazione con Learning Annex ha decisamente favorito il successo di Roberto "Chiosco di quattrini" sin dai tempi delle sue prime apparizioni pubbliche sui palcoscenici e fino al successo che lo ha portato nel salotto di Oprah Winfrey, la famosissima conduttrice cicciona della TV americana (una specie di Costanzo in salsa cioccolato/panna) e quando inizi ad essere in America (milioni di telespettatori con le bave alla bocca), ogni libro che pubblichi ed ogni apparizione ha un incasso rispetto all'Italia maggiore di 200.000 volte, per cui se dici "Vado a scaldarmi le chiappe da Ophra" è come dicessi "Domani chiunque mi fermerà chiedendomi minimo un selfie" (e sto sminunedo la cosa...)

Quando i due partner storici si sono divisi è rimasta della ruggine e, come spesso può accadere, le cose sono finite in tribunale.
Ed è proprio in tribunale che Robert "Grappa al Bambù" da la prova di maestria "Finanziaria": la Rich Global LLC di Roberto "c'hò il padre povero ma quello ricco è più fiko" è stata condannata a pagare alla Learning Annex un risarcimento di quasi 24 milioni di dollari.

Ma la Rich Global LLC (la società di Roberto "sono ricco ma non risarcisco") non disponeva della somma e pertanto Robertone "ti insegno a fare i soldi" invece di mettere mano al portafoglio personale (dato che avrebbe anche potuto), ha preferito adottare la tipica strategia di uscita dei ricchi: Robertino "pollo al curry" ha dichiarato il fallimento della società (si tratta di un magheggio, perchè è la stessa menzionata in tutti i suoi miliardari prodotti formativi e se fallisci significa minimo che hai più spese che incassi o troppi creditori...e la Yukuza sta a girarsi i pollici)...come dire "macino soldi con il mulino d'oro e Banderas nel Mulino Bianco parla con le galline, ma non ho un centesimo perchè ho troppe spese...un saggio disse "coca e mignotte tutta la notte" (prima di sparire come l'alba alle sei di mattina).

Ecco: tutti hanno dato fuoco alle trombe dicendo "Robertino occhi a mandorla è fallito"...NAAAAA....ci ha guadagnato miliardi anche qui...e sono queste le VERE cose che fanno la differenza tra i poveracci ed i ricchi, e non tutte le fiabette sul padre povero e quello miliardario, ed il divario (reale) tra i due insegnamenti/mondi...un po' come karate kid: "togli la cera e metti la cera...e vinse contro Chuck Norris lucidando mustang in mezzo ai i fior di loto prendendo zanzare al volo con i bastoncini...sono cose che cambiano l'esistenza.

Adesso capisci?
Comunque l'orecchio sinistro continua a trapanarmi....sei diventato ricco grazie a Robertino "Sushi Wok"??

Di una cosa sono certo: lui è ricco e lo sa fare bene, e MAI te lo insegnerà...o forse ti insegnerà quello che alla fine ti porterà a dire "magari se continuo a leggere i suoi libri...." e poi pensi e realizzi......comunque i veri insegnamenti si traggono dalla vita di tutti i giorni e Robertino "fiordiloto" ha insegnato a tutto il mondo che spesso un "ricco" che si vuole tutelare deve anche essere un gran figlio di puttana, perchè il suo socio ha tutti i diritti di essere risarcito...si chiama onestà, etica, bla bla bla....

P.s.Ho sentito anche che il Roberto "Orient Express" avrebbe affermato impavido che se fallisse si darebbe al Network Marketing...lunga vita al suo UPLINE and don't panic...

Ma il trapano che ho nell'orecchio continua a echecggiare "Sei diventato ricco" o hai contribito a farlo diventare ciò che è mentre ti perculava con il suo maledetto quadrante del cashflow?
Secondo me sei stato tu di aiuto per lui!!

E ti assicuro che prima di parlare a bocca piena di cashflow ti devi letteralmente spaccare il culo, in tutti i sensi (intendo strategia, intelligenza, leadership, stomaco di pelo), non leggere la storiella del ragazzo di provincia che impilando centesimi YEN al giorno ed ascoltando le predicozze del mentore venuto da oriente e facendo il conticino delle uscite come fa mia nonna quando torna dalla Lidl, si è pippato la bolivia assieme al perù con il sottofondo di "eye of the tiger".

GARANTITO!
Comunque scrive bene!!
(A Sashimi ciò che di Sashimi è....)
Conclusione: ecco un VERO proverbio orientale che ti può essere di aiuto
L'importante non è SAPERE ma SAPER FARE BUON USO di ciò che si sa
(Non è di Robertino "involtini primavera")
Posta un commento

Libri consigliati

Social Network Marketing 3.0

Su Amazon

Top Seller: Venditore TOP

Su Amazon

I MIsteri della Comunicazione

Bestseller Su Amazon



Andrea Tamburelli ospite di Tempo Super

Hanghout sulla gestione del tempo(Con Davide Rampoldi Coach)

Like-MLM Strategies

Software per la gestione del Network Marketing & mercato multilivello


Siamo LEADER del mercato e primi su Google, i più richiesti ed i più imitati!!!
Diffida da imitazioni e CONTATTACI SUBITO!